Strumenti di intervento

Sono la Dott.ssa Maria Cristina Guberti, psicologa, docente e formatrice, ricercatrice universitaria, iscritta all'albo nazionale  degli psicologi e a quello dell'Emilia Romagna, membro dell'Associazione Medica Italiana per lo Studio della Ipnosi di Milano e psicoterapeuta in formazione, socio della Scuola Europea di Psicoterapia Ipnotica neo-ericksoniana. ​

Sono Socio e Terapeuta presso l'Associazione E.M.D.R. Italia -Eye Movement Desensitization and Reprocessing- e della Associazione EMDR Europea.

Mi occupo prevalentemente del disagio psicologico negli adulti, negli anziani e negli adolescenti, offrendo i seguenti servizi:

  • Consulenza Psicologica – uno strumento concreto volto a fronteggiare le difficoltà, comprenderne le origini e trovare soluzioni al disagio.

  • Terapia Ipnotica neo-ericksoniana – in cui uno stato naturale della coscienza è volto a suggerire immagini in cui la persona stessa recupera le sue risorse per utilizzarle al meglio in momenti di disagio, ostacoli e cambiamenti. Il terapeuta suggerisce immagini e frasi in linea con l' obiettivo terapeutico della persona, permettendole di riscoprire le sue capacità e migliorare relazioni affettive e/o prestazioni lavorative, aiutandone la crescita, il miglioramento e l'autostima. Lo scopo è di fare in modo che sia la persona stessa a sviluppare uno stato di rilassamento attraverso cui effettuare una miglior concentrazione verso i propri obiettivi, rafforzando le proprie capacità di autodeterminazione.

 

La psicoterapia Ipnotica neo-ericksoniana opera in tutte le forme di disagio e di ansia, per ripristinare uno stato di benessere. Si avvale di una modificazione dello stato di coscienza del tutto naturale, simile al dormiveglia, sfruttando le capacità di immaginazione, la creatività e le risorse dell'individuo.​

Particolarmente efficace per alcuni disturbi:

 

  • Ansia

  • Fobia

  • Attacchi di Panico

  • Depressione

  • Disturbi Alimentari (anoressia, bulimia, obesità)

  • Disturbi Sessuali

  • Ossessioni

  • Dipendenza affettiva

  • Crescita personale

  • Aumento dell'autostima e dell'autoefficacia

  • Ridurre o eliminare abitudini dannose

  • Ridurre lo stress

  • Aumento della concentrazione

  • Traumi

  • Incremento della Performance Sportiva

  • Incremento della Performance Lavorativa

  • Tabagismo

  • Riduzione del dolore nei pazienti cronici

  • Riduzione del dolore in odontoiatria

  • Terapia E.M.D.R.- Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari. E' una tecnica terapeutica adatta per il trattamento del disagio emotivo, legato a stress e ad eventi vissuti dalla persona: traumi, lutti, aggressioni, incidenti stradali, furti o rapine, calamità naturali ed eventi disturbanti nel passato o nell'infanzia. L'EMDR aiuta le persone a sentire il ricordo di esperienze traumatiche in modo nuovo e meno disturbante.

 

L'EMDR ha un effetto diretto sull'attività cerebrale, stimolando l'elaborazione delle informazioni, attraverso l'utilizzo del processo che avviene naturalmente durante i sogni o il sonno REM -Rapid Eye Movement- facilitando l'autoguarigione. Attraverso il modello dell'EMDR vengono affrontate difficoltà emotive, convinzioni negative, sensazioni fisiche che ne derivano e altri sintomi disturbanti. Il lavoro del terapeuta è indirizzato all'identificazione del problema specifico e il paziente viene guidato verso la descrizione dell'evento o dell'aspetto disfunzionale e aiutato a scegliere gli elementi disturbanti per capire quali sono le convinzioni e i pensieri riguardo il vissuto traumatizzante. Il terapeuta aiuta l'elaborazione mediante movimenti guidati degli occhi, o altre stimolazioni bilaterali degli emisferi cerebrali.

 

Durante lo svolgimento di movimenti oculari, il paziente è incoraggiato a ricordare e a tornare con la mente all'immagine del ricordo iniziale che ha causato il trauma, in modo che possa elaborare adeguatamente l'evento. Durante l'EMDR il paziente può provare intense emozioni legate al ricordo che ne facilitano la sua elaborazione e al termine di ciascuna seduta, producendo una notevole riduzione del livello di disturbo associato all'esperienza traumatica.

 

L'EMDR si utilizza anche per ridurre l'ansia da prestazioni e per aumentare la funzionalità sul lavoro, e nello sport. Questo lavoro terapeutico porta ad una riduzione della sintomatologia, ad un cambiamento nelle convinzioni negative, indirizzando la mente verso pensieri ed emozioni nuove e più positive, per il raggiungimento di una funzionalità ottimale. L'approccio globale utilizzato nell'EMDR si rivolge:

 

  • alle esperienze passate

  • alle attuali cause di stress

  • ai pensieri ed alle azioni desiderate per il futuro

 

Il trattamento con l'EMDR è una terapia breve che può durare da un minimo di 1-3 sedute, ad un anno e più per i problemi più complessi. Il numero di sedute necessarie dipenderà dal tipo di problema e dall'entità dei traumi passati.

 

L'EMDR viene applicato con successo anche nel trattamento di altre patologie quali:

  • Ansia generalizzata

  • Ansia da prestazione nello sport e nello spettacolo

  • Lutto

  • Abusi sessuali e/o fisici

  • Disturbi del comportamento alimentare

  • Terapia integrata IPNOSI & EMDR – L'EMDR può integrarsi nell'ambito di una psicoterapia più complessa come quella ipnotica, come tecnica, e metodo risolutivo per sintomi particolarmente disturbanti. L'abbinamento dell'EMDR alla psicoterapia ipnotica, con la sua enfasi sul processo dii rilassamento e visualizzazione guidata attraverso metafore ed immagini consente un approccio psicoterapico che si rivela molto efficace, rapido e assolutamente naturale e ​può concorrere alla risoluzione più rapida del disagio.

​MCristina Guberti Psicologa

  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon