E.M.D.R- e Citalopram a confronto

nel disturbo D.O.C.

Pubblicato su State of mind, il giornale delle scienze psicologiche.

A confronto l'efficacia del trattamento farmacologico con Citalopram e quello con E.M.D.R. per la cura del D.O.C., disturbo d'ansia caratterizzato da pensieri e comportamenti ripetitivi.

In uno studio del 2011 di Nazari et al sono stati messi a confronto 80 pazienti per 2 settimane. I pazienti sono stati assegnati casualmente a 2 gruppi con diversi trattamenti. Lo studio ha messo in evidenza  un miglioramento dei sintomi con entrambi i trattamenti, con una maggiore efficacia nel trattamento con E.M.D.R. 

La ricerca è stata effettuata su pazienti con diagnosi di D.O.C., assegnati in modo casuale ai due gruppi in cui venivano effettuati i due diversi trattamenti, per la durata di 12 settimane.

All’inizio e alla fine del trattamento ai soggetti è stata somministrata la Y-BOCS (scala di valutazione delle ossessioni e delle compulsioni) e sono stati confrontati i risultati. Le medie alla Y-BOCS pre-trattamento erano 25.26 per il gruppo citalopram e 24.83 per il gruppo EMDR; mentre alla Y-BOCS post-trattamento erano rispettivamente 19.06 (citalopram) e 13.6 (EMDR).

Ulteriori studi clinici controllati devono comunque confermare i risultati positivi riscontrati da Nazari e dalla sua equipe in questo che risulta essere uno studio pionieristico nel settore.

BIBLIOGRAFIA:

​MCristina Guberti Psicologa

  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon